Per chi cerca dei nuovi serramenti a Udine e provincia Gioma srl! Per i nostri clienti abbiamo scelto i serramenti Finstral, una garanzia di qualità e tanti buoni motivi per sceglierli. Tra questi il fattore sicurezza.

In Italia, la maggior parte dei furti in appartamento si verificano attraverso le intrusioni dei ladri dalle finestre: ciò deve indurre tutti noi a pensare al modo in cui i serramenti devono essere rinforzati e resi più sicuri, in modo tale da prevenire le incursioni da parte di malintenzionati. Non è superfluo sottolineare, insomma, che le finestre malconce tendono a favorire i furti, ma soprattutto attirano l’attenzione dei delinquenti, che sono più portati a tentare di entrare in un’abitazione che appare scarsamente protetta rispetto a una dotata di sistemi di sicurezza all’avanguardia.

Per fare in modo che le finestre di casa rappresentino delle barriere per i topi di appartamento e non siano, invece, delle vie di accesso privilegiate, il consiglio è quello di fare affidamento sulle soluzioni proposte da Finstral, che rappresenta un importante punto di riferimento in questo settore e che mette a disposizione attraverso il proprio catalogo di prodotti un ricco assortimento di sistemi antifurto specifici per i lucernari, per le porte finestre e per le finestre. I serramenti Finstral sono dotati di placche antiforatura della maniglia, di nottolini a fungo (fino a 12) e di ferramenta di sicurezza. Il livello di sicurezza può essere ulteriormente migliorato grazie alle maniglie dotate di serratura ed i vetri antisfondamento.

Basti pensare, per esempio, ai sensori a tenda: si tratta di sensori il cui funzionamento si basa sui raggi a infrarossi e che sono muniti di una particolare lente grazie a cui possono essere protette le superfici piane. Essi si differenziano, quindi, dai sensori dotati di una lente per la protezione volumetrica, che – come suggerisce il nome – servono a proteggere i volumi. Sul mercato è possibile trovare sensori a tenda di diversi tipi: quelli da esterno, per esempio, sono in grado di garantire una protezione completa alle finestre e al tempo stesso di evitare i falsi allarmi che potrebbero essere provocati dal passaggio di un cane, di un gatto o di un altro animale; altri sensori con lente a tenda, invece, sono progettati e realizzati per proiettare dall’alto al basso e sono destinati a essere installati nella parte interna della finestra in alto. Per chi fosse interessato vi rimandiamo ad un noto sito italiano di antifurto e sistemi di videosorveglianza.

In ogni caso, in commercio ci si può imbattere in altre soluzioni di qualità che si rivelano affidabili: è il caso delle barrierine a stilo, che non sono altro che barriere infrarosso che devono essere installate nella parte esterna degli infissi e che hanno il pregio di assicurare tutta la protezione che si desidera anche nel momento in cui le finestre sono aperte, per di più offrendo il massimo della discrezione.

In Italia ogni giorno si verificano in media 643 furti in appartammento, almeno stando ai numeri che è possibile ricavare dalle denunce alle forze dell’ordine: in realtà, quindi, gli episodi di questo tipo sono molti di più, perché non tutti scelgono di rivolgersi ai carabinieri non confidando nella possibilità di recuperare la refurtiva. Insomma, almeno un furto ogni due minuti: è per questo motivo che non si può fare a meno di adottare delle soluzioni appropriate per tenere al sicuro la propria casa e, di conseguenza, la propria famiglia. Proteggere il proprio patrimonio vuol dire, prima di tutto, rendere le finestre della propria abitazione più resistenti, più robuste, più forti, più sicure, più solide e più durature nel tempo.