Nell’ambito dei progetti architettonici di oggi, le porte hanno un ruolo sempre più importante, se non addirittura decisivo: è anche per questo motivo che proliferano nuove tendenze, con un predominio delle proposte filo-muro, ma in ogni caso su misura. Non è la prima volta che ne parliamo come rivenditori di porte interne ad Udine e provincia. Le porte assumono, quindi, molti più compiti rispetto a quelli che venivano attribuiti loro un tempo: non servono più solo a separare i percorsi e gli ambienti, ma sono elementi decorativi a tutti gli effetti. Al di là della loro mera funzione di base, possono definire lo stile dei contesti in cui sono collocate: che si abbia a che fare con una porta a soffietto, con una porta girevole, con una porta scorrevole o con una porta a battente, è chiaro che ormai non si è più in presenza di elementi del tutto indipendenti, ma di soluzioni che devono presentare un legame chiaro e profondo con i progetti di cui fanno parte.

Negli interventi di architettura le porte sono parti integranti, e in quanto tali si evolvono e si modificano, fino a diventare esse stesse protagoniste degli involucri e della loro identità. La funzione è ancora indispensabile, ma si affianca a un concetto che non può essere sottovalutato: quello estetico. Ecco spiegato il motivo per il quale si parla di porte personalizzate e di porte su misura, differenti tra loro in base ai colori, ai decori e ai materiali con cui sono realizzate.

Si può parlare di una rivoluzione vera e propria, tenendo presente che oggi la porta non è più un elemento di separazione ma, al contrario, deve assicurare una certa continuità con il progetto. La varietà non concerne unicamente i colori e le geometrie, ma anche l’opportunità di beneficiare di proposte su misura, per le finiture e per le dimensioni. Una stanza che presenta un rivestimento in carta da parati può essere impreziosita, per esempio, con l’applicazione della stessa carta da parati sulla porta.

In altri termini, le porte non sono e non devono essere elementi di rottura, ed è questa la ragione del successo crescente delle porte filo-muro, vale a dire quei modelli che assicurano una continuità ottimale con le pareti per la mancanza di coprifili, di cornici e di stipiti a vista. La tendenza è quella di nascondere gli elementi tecnici e di ridurre le loro dimensioni, in modo tale che il predominio spetti ancora una volta all’architettura. Si tratta di un trend che si sta evolvendo, e che merita di essere conosciuto.