L’inverno 2013/2014 è stato caratterizzato da circa 2 mesi di pioggia ininterrotta. Sui social networks si rincorrevano foto di persone intente a rimuovere evidenti tracce di muffa da muri, ma in casi più gravi anche da mobili o abiti custoditi all’interno degli armadi.

Lo sappiamo il Friuli è una regione piuttosto umida e caratterizzata da abbondanti precipitazioni specie in autunno ed in inverno, e la muffa è sempre in agguato. Come difendersi allora da questo seccante fenomeno? La regola fondamentale da seguire è quella di giocare d’anticipo predisporre durante la bella stagione delle efficaci misure antimuffa.

Il primo consiglio è quello di ridipingere le pareti delle stanza più a rischio unendo alla normale pittura un additivo antimuffa facilmente reperibile in qualsiasi negozio di colori o di fai da te. Negli angoli più a rischio è possibile anche spruzzare degli appositi spray.

Il secondo consiglio è quello di valutare le condizioni dei vostri infissi. Se essi risultano in cattivo stato il consiglio è ovviamente quello di rivolgersi a dei rivenditori di serramenti ad Udine e dintorni per avere un preventivo altamente personalizzato, per la sostituzione delle vostre vecchie finestre. Infissi vecchi significano infatti infiltrazioni di umidità, intemperie e polvere esterna, spifferi, poca schermatura dai rumori esterni e non dimentichiamo un minor livello di sicurezza per la vostra casa.

Poi ovviamente rimane valido il suggerimento di arieggiare, arieggiare, arieggiare! Arieggiate gli ambienti il più possibile appena il tempo si fa bello. Ricordate di non spalancare le finestre nelle primo ore del giorno ma di farlo nelle ore più calde intorno a metà giornata.